Luigi Milani, “Un altro futuro”

Luigi Milani, Un altro futuroLuigi Milani, Un altro futuro, Edizioni Scudo, 2016, pp.121

_____________________________

di Francesco Sasso

.

Un altro futuro di Luigi Milani, edito da Edizioni Scudo, è una raccolta di racconti fantastici e di fantascienza. In questo libro troviamo tutto: guerre che distruggono la Terra, società governate da robot, viaggi spaziali, esplorazione dello spazio e la sua colonizzazione, invasioni di alieni, viaggi nel tempo, dimensioni parallele, realtà virtuali, intelligenze artificiali. Insomma, Milani recupera tutto l’armamentario della fantascienza. Pagine oneste in cui il cultore del genere trova casa.

L’operazione di Milani, mi pare di capire, nasce non tanto da una definitiva ideologia conservatrice, quanto da un proposito di denuncia. Raccontare una realtà possibile fatta di guerra, violenza, gestione del potere, distruzione dell’ambiente, per Milani, è parlare di oggi. Nelle sue pagine si avverte la crisi dell’ottimismo e l’ambientalismo fa sfondo a quasi tutti i racconti di Un altro futuro. Il sogno dello scrittore di un domani di pace, s’intreccia alla preoccupazione per le conseguenze che le nostre scelte etiche, politiche, tecnologiche ed ecologiche potrebbero avere nel futuro prossimo o più lontano.

Nella raccolta, oltre a gustare i meccanismi tipici della fantascienza, troviamo richiami contro l’uso sconsiderato della scienza e un invito al riconocimento e al rispetto della vita umana.

Il racconti sono vivaci rivisitazioni di racconti classici, sostenuti dall’alternarsi di sequenze narrative concitate e lunghe attese. E ciò che ci dà è previsto ed atteso, come ogni buon libro di fantascienza.

f.s.

______________________________

[Leggi tutti gli articoli di Francesco Sasso pubblicati su RETROGUARDIA 2.0]

______________________________

Annunci