“Lo stato delle cose. Pensiero critico e scritture”. Quarta serie, 5 (23), 2016

SOMMARIO: clicca sull’immagine per ingrandire

[Esce il nuovo numero della rivista Lo stato delle cose. Richieste a Oèdipus:lostatodellecose@gmail.com | info@oedipus.it (f.s.)]

Lo Stato delle Cose – pensiero critico scritture

Rivista

Aa. VV.
Oèdipus

 

Annunci

Engramma n.137 (agosto 2016): Fortuna e fortunali

Engramma. La tradizione classica nella memoria occidentale
n.137

Fortuna per mare e per terra. Editoriale Antonella Sbrilli e Alessandra Pedersoli

.

Breve catalogo della parola alea Lucia Amara

.

Fortuna during the Renaissance. A reading of Plate 48 of Aby Warburg’s Bilderatlas Mnemosyne translated by Elizabeth Thomson

.

Storia di una tempesta, sul fondale della Tempesta. Da Vivere nella tempesta (Einaudi 2016) Nadia Fusini

.

La fortuna di un giorno. La mostra Dall’oggi al domani. 24 ore nell’arte contemporanea al Museo Macro di Roma Antonella Sbrillil

Continua a leggere

Lezioni di Storia organizzati dagli Editori Laterza

Primo ciclo di lezioni (2013-2014): I giorni di Trieste

Nove grandi storici raccontano nove momenti cruciali per Trieste: dalla antichità all’età contemporanea saranno rievocati gli eventi che hanno fatto la sua storia.

27 ottobre 2013 (senza video)
Giusto Traina, LA CITTÀ ANTICA – Tergeste: la colonia romana

3 novembre 2013 (senza video)
Paolo Cammarosano, LA CITTÀ MEDIEVALE – 1382: la dedizione di Trieste all’Austria

17 novembre 2013 (senza video)
Luigi Mascilli Migliorini, LA CITTÀ NAPOLEONICA – 1797: Napoleone conquista Trieste

1 dicembre 2013 (con video)
Simona Colarizi, LA CITTÀ DELL’IRREDENTISMO – 1882: l’impiccagione di Guglielmo Oberdan

15 dicembre 2013 (con video)
Mario Isnenghi, LA CITTÀ IN GUERRA – 1914: “Trieste deve tornare all’Italia”

Continua a leggere

Edizioni Ca’ Foscari

Le Edizioni Ca’ Foscari (ECF) pubblicano riviste e collane monografiche in formato digitale in tutti gli ambiti della ricerca accademica. Tutte le pubblicazioni sono messe a disposizione via internet con accesso libero e gratuito, nell’intento di alimentare e favorire la libera condivisione del sapere.

Tutti i testi e le ricerche giungono alla pubblicazione dopo un processo di valutazione da parte del comitato scientifico, che ne accerta la qualità. Sono quindi sottoposti a un’attenta cura editoriale e vengono trattati ai fini dell’indicizzazione nelle grandi banche dati bibliografiche on line.

Secondo questo orientamento editoriale, le Edizioni Ca’ Foscari nascono nel 2011 con il proposito di favorire la diffusione dei risultati della ricerca all’interno dell’Ateneo e da qui alla comunità scientifica nazionale e internazionale, basandosi sulle opportunità offerte dalle tecnologie digitali.

Qui il catalogo e le riviste

Radiolibri.it

Il progetto

Il piacere che offrono le librerie è quello di trovarvi ciò che non stavamo cercando, quello che non sapevamo di non sapere; l’arricchimento è lì a portata di mano, basta varcare la porta e curiosare tra gli scaffali o affidarsi al consiglio di un buon libraio.

Il bello dei libri, sfogliando le loro pagine, è aprire per noi nuove finestre sul mondo.

Il desiderio di RadioLibri è riuscire a fare altrettanto con i suoi programmi.

CONTINUA A LEGGERE QUI

ASCOLTA RADIOLIBRI QUI

AGENDA FREELAB 2016 a Prato

FREELAB2016-PDF

Giovedì 21 gennaio 2016 h.15-18 LABORATORIO di SCRITTURA CREATIVA: “Antonia Pozzi. La parola sotto la parola”, con Andrea Galgano

Venerdì 22 gennaio 2016 h.15-19 SEMINARIO ESPERIENZIALE di ANTROPOLOGIA & PSICOANALISI: “Miti e Archetipi. La Grande Madre” con Vinicio Serino e Irene Battaglini
Lunedì 8 febbraio 2016 h.17.30-19.30 LABORATORIO di CINEMA & TEATRO: “Tradire. Le emozioni nascoste: Il tradimento del Sogno Americano: American Beauty di Sam Mendes”, con il Dott. Alberto Di Matteo

Venerdì 12 febbraio 2016 h.16-19 TEMI di ATTUALITÀ & ETICA: “Il secolo che verrà. I social network: limiti e prospettive della loro dimensione soggettiva e sociale” con Giuseppe Panella e Silverio Zanobetti, con la presentazione del libro di Stefano Mazzei “La piaga: analisi del massmedia”.

Continua a leggere

Massimo Cerulo, “Gli equilibristi: una ricerca sui dirigenti scolastici”

Quali sono le attività principali svolte dal Dirigente Scolastico nella sua quotidianità professionale? Quali e quanti ruoli si trova “costretto” a recitare? Quanto interagisce e quali comportamenti adotta nel rapporto con docenti, personale ATA, studenti e soggetti esterni al campo scolastico? Che rapporto instaura con il Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi e con gli altri suoi più stretti collaboratori?

Lo studio raccontato, promosso dalla Fondazione Giovanni Agnelli e pubblicato come ebook da Rubbettino, prova a rispondere a queste domande.

Puoi scaricare gratuitamente da questa pagina l’ebook  GLI EQUILIBRISTI. LA VITA QUOTIDIANA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO: UNO STUDIO ETNOGRAFICO

Continua a leggere l’articolo qui

Tommaso Pincio vince il Premio Sinbad 2015 per la narrativa italiana

È Tommaso Pincio con “Panorama”, NN Edizioni, il vincitore della sezione Narrativa italiana della prima edizione del Premio Sinbad – Città di Bari 2015.

Lo hanno stabilito i giurati Andrea Cortellessa, Marcello Fois ed Elisabetta Rasy al termine di una discussione pubblica al Teatro Margherita.

Queste le motivazioni della giuria: “Con Panorama torna al romanzo, dopo sette anni di latitanza, uno dei più amati narratori della sua generazione. In questo periodo Tommaso Pincio ha alternato una quantità di “progetti speciali” – incursioni saggistiche e affondo autobiografici – al cui interno, in effetti, s’inserisce anche Panorama. Che, ciò malgrado, è un “vero” romanzo, dall’invenzione complessa e suggestiva quanto il sempre più riconoscibile stile del suo autore; ma è altresì un apologo, di rara intensità, sul senso e sui destini della lettura; nonché sulla nausea da lettura che, almeno una volta nella sua vita, ogni lettore appassionato finisce per affrontare”.

Continua a leggere

AA. VV. “DIVERGENTEMENTE”

Cari lettori, vi segnaliamo il progetto e antologia DIVERGENTEMENTE a cura di Liuba Cardaci (Matisklo Edizioni), realizzato in collaborazione con il Festival Internazionale di Poesia di Genova, illustrazioni interne di Gisella Germano, Gianfranco Uber e Vera Bonaccini.

Contiene racconti di: Claudio Pozzani, Alberto Calandriello, Jaime Andrés De Castro, Sabina Bruzzone, Barbara Garassino, Luigi Siccardi, Sara Albarello, Annamaria Altomare, Gisella Germano, Miriam Coccari, Stefania Fiore, Silvia Rosa, Simona Rossi, Lorenzo Carbone, Giovanna Olivari, Roberto Marzano, Laura Maccagno, Andrea Borrelli, Antonella Vannucchi, Fabrizio Casapietra, Vera Bonaccini.

eBook gratuito

Scarica nel formato ePub
Scarica nel formato Mobi
Scarica nel formato PDF

Continua a leggere

Armillaria Edizioni

Cari lettori, vi segnaliamo un piccolo progetto di ricerca editoriale ed enoculturale: Armillaria Edizioni.

La casa editrice ha da poco pubblicato un nuovo libro, Fisiologia del fumatore. Riportiamo qui la nota di presentazione giunta in redazione redatta da Mara Bevilacqua di Armillaria Edizioni.
 .
«Fisiologia del fumatore  di Théodose Burette, scritto nella Francia del 1840 da un noto storico dell’epoca sull’onda della moda editoriale delle fisiologie.

Continua a leggere

Premio internazionale degli editori indipendenti Sinbad – Città di Bari , ecco i finalisti

Sezione narrativa italiana
1 Mauro Pistacchio, Laura Toffanello, L’estate del cane bambino, 66thand2nd (9 voti)
2. Ilaria Bernardini, L’inizio di tutte le cose, Indiana editore (8)
3. Mario Capello, L’appartamento, Tunuè (8)
4. Tommaso Pincio, Panorama, NN Editore (8)
5. Paolo Zardi, XXI secolo, Neo Edizioni (8)
6. Simone Marcuzzi, Dove si va da qui, Fandango (6)
7. Beatrice Masini, La cena del cuore. Tredici parole per Emily Dickinson, Illustrazioni Pia Valentinis, Edizioni RueBallu (6)
8. Lou Palanca, Ti ho vista che ridevi, Rubbettino (5)
9. Lidia Ravera, Chiara Mezzalama, Gaia Formenti, Tre donne sull’isola, Iacobelli editore (5)
10. Eugenio Vendemiale, La festa è finita, Caratteri Mobili edizioni (5)
Sezione narrativa straniera
1. Miriam Towes, I miei piccoli dispiaceri, Marcos y Marcos (11)
2. Annie Ernaux, Gli anni, L’orma editore (10)
3. Helen Humphreys, Il canto del crepuscolo, Playground Libri (10)
4. Joao Ricardo Pedro, Il tuo volto sarà l’ultimo, Nutrimenti (10)
5. Fredrik Sjöberg, L’arte di collezionare mosche, Iperborea (10)
6. Sorj Chalandon, Chiederò perdono ai sogni, Keller (8)
7. Ayelet Gundar-Goshen, Una notte soltanto, Markovitch, Giuntina (8)
8. Tomas E. Martinez, Purgatorio, SUR (7)
9. Zdravka Evtimova, Sinfonia, BESA Editrice (6)
10. Olivier Rolin, Tigre di carta, Clichy (6)

Continua a leggere

Italia Liberty

Il progetto Italia Liberty

Come nasce

Il progetto, ideato e curato da Andrea Speziali ha origine da un percorso nato nel 2010 con la pubblicazione di A. Speziali, “Una Stagione del Liberty a Riccione“, Maggioli Ed, in cui l’autore considera per la prima volta l’aspetto dello stile Liberty a Riccione principalmente nell’architettura della cittadina balneare, studiando il caso di villa Antolini, villino del 1923 progettato dell’architetto di origini dalmate Mirko Vucetich (Bologna 1898 – Vicenza 1975), oltre a dimore come la Pensione Florence, la cui committenza aveva origini ebraiche, o villa Emilia dell’Ing. Silvio Avondo, la cui foto dell’abitazione fu pubblicata nella rivista “La Casa”, di Novissima 1908, e risultò vincitrice del concorso fotografico.

Continua a leggere

Erezione eretica, Insurrezione erotica

Erezione eretica, Insurrezione erotica

(Marsala, “2Rocche”, 20-8-’15, ore 21,30)

a Emilio Piccolo

Democrazia: “regime politico definibile […] come unione di tutti i cittadini, che esercita collegialmente un diritto sovrano su tutto ciò che è in suo potere. […] non hanno convenuto però di pensare e di ragionare in modo unanime.
 Spinoza, Trattato teologico-politico

.

la rivoluzione non ci sarà? bene! corpi, io e tu, uniti, andiamo allora a scopare! nessosesso è bona corposa-mente tresca-azione!
 ONG non-estinti poetry

di Antonino Contiliano e Fabio D’Anna

_____________________________

Il 20 agosto’15 , alle “2Rocche” (ore 21, 30) di Capo Boeo di Marsala, l’“ONG non-estinti poetry”, condizioni climatiche permettendo, organizza l’ormai nota serata di letture letterarie e poetiche, musica e pittura, teatro et alia aperta a chiunque volesse farne parte. Liberi da ogni patrocinio e tutela, ognuno si attrezzi come può in termini di strumenti…illuminazione (per leggere o fiaccolare i buchi della rocca) ed altro!

Continua a leggere

TIRATURE ’15, a cura di Vittorio Spinazzola

TIRATURE ’15
a cura di Vittorio Spinazzola
Milano: il Saggiatore / Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, 2015
***

Scarica gratuitamente «Tirature ’15»: formato epub, mobi e pdf

.
Gli opinion leader dei giorni nostri provengono, più che dal mondo della stampa giornalistica e libraria, soprattutto dai mezzi audiovisivi pubblici e privati. Una nuova professione è venuta sviluppandosi nell’ambito della cultura umanistica, che non è affatto in deperimento. Il vento è cambiato: il Novecento è stato l’epoca dello sperimentalismo avanguardistico, con le sue sofisticazioni elitarie, ma nel Duemila la spinta delle cose, specie in campo tecnoscientifico, porta ad allargare, non a restringere il colloquio con tutto il pubblico più o meno acculturato. La gamma dei punti di vista e dei linguaggi è la più varia, con una inclinazione all’ironia, che alleggerisce e beffeggia, sullo sfondo di una lunghissima crisi delle istituzioni.

Continua a leggere

NOI REBELDÍA / 2015.0 “Guevara goguEr”

Nuova edizione del progetto di scrittura poetica collettiva e anonima dopo le due sperimentazioni “We Are Winning Wing” (2010) e “L’ora Zero” (2013), entrambe lanciate sulle Reti di Dedalus. La progettualità di quest’anno punta a una operatività multidisciplinare e intermediale con il coinvolgimento di una voce attoriale, un pittore, un musicista e un video artista.

CONTINUA A LEGGERE SU “LE RETI DI DEDALUS”

I LIBRI DEGLI ALTRI (Fine serie)

fine serieI LIBRI DEGLI ALTRI è il titolo della raccolta delle lettere editoriali di Italo Calvino indirizzate agli autori poi accettati e pubblicati dalla casa editrice Einaudi presso la quale lo scrittore ha lungamente lavorato. Utilizzando questo titolo, mi sono proposto di scrivere e valorizzare al meglio testi quasi sempre non adeguatamente messi in evidenza nelle usuali recensioni librarie anche nell’ambito delle riviste letterarie sul web. Dopo aver superato i cento titoli recensiti mi sembra opportuno ora cambiare registro e utilizzare nuovi strumenti per raggiungere lo stesso obiettivo.

Continua a leggere

Vivalascuola. Ma dove sono le parole?

“«Il silenzio mi passava tra le vene / sembra infinito il silenzio». Sono le parole di un poeta. Ma ha nove anni e forse nemmeno frequenta più la scuola. Si chiama Marius, è un bambino rom. Ha imparato a comporre versi nella sua scuola, quando ha incontrato una strana maestra, diversa da tutte le altre, venuta per condurre un seminario di poesia. Di cosa si tratta? Risponde Alice, otto anni, italiana: «tranquillità / silenzio / concentrazione / un po’ di pazzia / piacere di ascoltare / il nostro amico silenzio». Questa maestra si chiama Chandra Livia Candiani, vive a Milano, dove è nata, ma ha origini russe. Scrive una poesia tra le più significative oggi in Italia e da otto anni conduce seminari di poesia in diverse scuole elementari a tempo pieno della sua città. Le classi interessate erano dapprima le quarte e le quinte; poi solo le quinte, in seguito ai tagli all’istruzione. Leggere le poesie di questi bambini è un’esperienza straordinaria. All’inizio si stenta a crederci, eppure nulla di ciò che hanno scritto è stato corretto né modificato. A loro sono stati affidati due strumenti prima di ogni cosa: libertà e fiducia.” Questa esperienza, che così viene riassunta da Andrea Cirolla nell’introduzione, è diventata un libro proposto dalle edizioni Effigie: Ma dove sono le parole?, curato dalla stessa Chandra Livia Candiani e da Andrea Cirolla. Secondo Sebastiano Aglieco, maestro e poeta, uno si tratta di uno di quegli “oggetti infuocati capaci di bruciare le nostre convinzioni sull’insegnamento e di proiettarci verso paesaggi che non conosciamo, un libro che “va letto ai bambini. O agli adulti che ancora si riconoscono nell’immagine dell’aviatore caduto nel deserto. Per gentile concessione dell’editore, che ringraziamo, proponiamo su vivalascuola un brano iniziale e una scelta di poesie di bambini.

CONTINUA A LEGGERE SU LA POESIA E LO SPIRITO

Ricordando il poeta Gianmario Lucini “parresiasta”

di Antonino Contiliano
.
Che parole intrecciare e quali pensieri farvi parlare quando la morte toglie voce e silenzi a un amico e a un poeta che hai frequentato – Gianmario Lucini, inaspettatamente scomparso (ottobre 2014). Il poeta e l’amico con cui hai dialogato, scherzato, sgranocchiato, progettato incontri e viaggi di poesia, o con cui hai condiviso anche un mondo, il mondo della poesia, e intrecciandone destino e funzione oggi! Il mondo che per lui era generato dal “pensiero poetico integrale” (logico, analogico, scelte epistemologiche, affetti, condotte) e dal suo divenire – forma secondo il principio pareysoniano della “formatività” critica. Perché «l’uomo è un essere dotato di pensiero poetico integrale criticabile, in quanto riconoscibile secondo un principio di coerenza interna al pensiero poetico integrale stesso, che si esprime in una forma artistica» (G. Lucini, Pensiero poetico e critica integrale dell’arte).

Scarica e leggi il pdf Ricordando il poeta Gianmario Lucini “parresiasta”

Fonte: http://www.senecio.it

Firenze, Roma, e Napoli. Il viaggio di Contiliano con la poesia

Nei giorni 1, 3, 4 e 6 marzo 2015 l’autore marsalese, Antonino Contiliano, sarà a Firenze, Roma e Napoli per la presentazione di alcuni libri di poesia; libri che lo vedono nella veste di curatore, di prefatore o che hanno come centro l’intero ciclo della sua stessa produzione poetica (Francesca Medaglia, “Il ritmo dei tempi in Antonino Contiliano”, Empirìa/2014).

Domenica 1 marzo 2015, alle ore 17, il Nostro sarà a Firenze per la presentazione di Noi Rebeldía 2014, “L’ora zero” (il libro di poesia collettiva-anonima di cui è stato ideatore e curatore) e “Vilipendio” (libro di poesie dell’amico Gianmario Lucini – recentemente scomparso – di cui ha curato la prefazione). La presentazione, che vedrà gli interventi di Annalisa Macchia, Francesca Medaglia e Giuseppe Panella, avrà come sede la sala dell’‘Area N.O.’ (via Panicale 24rosso, Firenze), lo “spazio olistico” diretto dal poeta fiorentino Massimo Mori.

Continua a leggere

Riflessioni sulla poesia su GAMMM

La quarta uscita della collana kritik è un testo di Jean-Marie Gleize: Opacità critica. Il file, di 744 Kb, può essere scaricato direttamente QUI
o dalla pagina EbooKritik: http://gammm.org/index.php/ekritik/.


 

La seconda uscita della collana kritik è un saggio di Christophe Hanna: Poesia azione diretta. Contro una poetica del gingillo, tratto da Poésie action directe, uscito per le Éditions Al Dante nel 2003. Il saggio presenta un’analisi del fatto poetico che si distacca dalla tradizione formalista e parte dalle ultime proposte testuali dei nuovi autori francesi. Potete scaricare il file .pdf (192 KB) qui o qui.

Continua a leggere

Reti Medievali

Reti Medievali è un’iniziativa scientifica avviata nel 1998 da un gruppo di studiosi appartenenti alle Università di Firenze, Napoli, Palermo, Venezia e Verona, per rispondere al disagio provocato dalla frammentazione dei linguaggi storiografici e degli oggetti di ricerca. Dal 2001 la redazione si è allargata a studiosi di altri atenei, italiani e stranieri, pronti a confrontarsi tra loro di là dai rispettivi specialismi cronologici, tematici e disciplinari, anche per sperimentare insieme l’uso delle nuove tecnologie informatiche nelle pratiche di ricerca e di comunicazione del sapere.
RM Rivista e RM E-Book pubblicano in internet, ad accesso aperto, con licenza Creative Commons Attribution 4.0 International, esclusivamente testi e materiali vagliati (peer-reviewed) dalla redazione e da un referee board indipendente.
L’Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca (ANVUR) ha collocato RM Rivista tra le riviste scientifiche di qualità più elevata (Fascia A) per l’area “11 – Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche”.
RM Rivista è presente nei cataloghi di centinaia di biblioteche nel mondo ed è indicizzata nelle principali banche dati di periodici, tra cui Arts and Humanities Citation Index® e Current Contents®/Arts & Humanities di Thomson Reuters (già ISI) e SCOPUS di Elsevier; ha inoltre ottenuto lo Sparc Europe Seal, la certificazione di conformità a standard di qualità, rilasciata alle riviste scientifiche in Open Acccess da SPARC Europe e da DOA

 

Qui gli e-book pubblicati da Reti Medievali

Noi Rebeldía 2014, “L’ora zero”, a cura di Nino Contiliano

l'ora zeroNoi Rebeldía 2014, L’ora zero, a cura di Nino Coltiliano, Edizioni CFR, 2014, ISBN 978-88-98677-60-3, pp. 64, f.to 17 x 24 € 10,00


 

Al gruppo “Noi Rebeldía 2014” hanno partecipato 76 poeti italiani, di diverse località, componendo una serie di poesie collettive (quindici, per la precisione) e continuando così l’iniziativa che già era stata inaugurata alcuni anni or sono da Nino Contiliano (che è anche l’ispiratore di questa edizione) con l’edizione del volume dal titolo provocatorio we are winning wing ad opera del gruppo “Noi Rebeldía 2010”.

Continua a leggere

IL TKC TEATRO DELLA GIOVENTU’ DI GENOVA DISTRUTTO DALL’ALLUVIONE

IL TKC TEATRO DELLA GIOVENTU’ DI GENOVA DISTRUTTO DALL’ALLUVIONE

 

Comunicato Stampa con preghiera di diffusione e pubblicazione.

 

Genova, 11 ottobre 2014

 

Quella del Tkc Teatro della Gioventù di Genova è un’avventura iniziata nel gennaio 2012. Il Tkc Teatro della Gioventù è diventato la casa della The Kitchen Company. Un Teatro di sola produzione, una Compagnia teatrale composta da giovani attori, organizzatori, tecnici, collaboratori di ogni genere, tutti under 30, condotti dall’esperienza di Massimo Chiesa ed Eleonora d’Urso. Uno degli obiettivi principali di questo progetto è quello di ricreare e creare un pubblico teatrale per la prosa, il più vasto possibile.

Continua a leggere

Il Filarete Digitale- Collana di studi e testi

La collana delle Pubblicazioni della Facoltà di Lettere e Filosofia è stata inaugurata nel 1934 con l’opera di di Adelchi Baratono, Il mondo sensibile. Introduzione all’estetica, pubblicato presso la Casa Editrice Principato. I quasi duecento titoli che sono seguiti, alcuni di docenti famosi, altri di giovani e brillanti laureati, testimoniano efficacemente, anche se in modo discontinuo, la storia culturale della Facoltà.

Per limitarsi alla fase più antica, accanto agli scritti di Enzo Paci, Giulio Preti, Leo Lugarini, Antonio Banfi, Dino Formaggio, Mario Dal Pra, Andrea Vasa, espressione del vivace dibattito filosofico dagli anni Trenta fino agli anni Cinquanta, troviamo alcune curiosità, come il Thomas Carlyle di Laura Fermi (1939) o Il prodigio di La Fontaine di Vittorio Lugli (1939); mentre agli studi di germanistica di Vincenzo Errante (1935 e 1940) si affiancano gli Orientamenti della critica d’arte nel Rinascimento cinquecentesco di Maria Luisa Gengaro (1941), le celebri Pagine di religione mediterranea di Uberto Pestalozza (1942 e 1945) e uno dei primissimi lavori di Maria Corti (Studi sulla latinità merovingia in testi agiografici minori, 1936) Continua a leggere

STORIA LOCALE. BARI E IL SUO TERRITORIO

Biblioteca provinciale Santa Teresa dei Maschi-De Gemmis – Bari

La collezione comprende circa 975 opere di 13 biblioteche del Polo SBN Terra di Bari, digitalizzate dalla Biblioteca Provinciale di Bari all’interno del progetto finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito del P.O. FESR 2007-2013. Esse coprono diverse tipologie di materiale: testi antichi (tra cui 21 incunaboli), opere moderne, circa 70 manoscritti, 26 carte geografiche della Biblioteca Provinciale di Bari, datate tra il 1500 e il 1800 raffiguranti la Puglia e il Regno di Napoli e delle Due Sicilie, più numerose carte geografiche raccolte da Onofrio Bonghi e conservate a Palo del Colle. Tra i manoscritti si ricordano quelli del Fondo De Gemmis (di cui 41 digitalizzati), quello di Dionisio Ricchetti (1748) posseduto dall’omonima biblioteca, le Memorie storiche di Putignano scritte da Giovanni Casulli e presenti nella Biblioteca Comunale di Putignano, 3 trattati di teologia di Felice Leoni conservati dalla Biblioteca dei Cappuccini di Puglia e altri volumi provenienti dalle biblioteche dei vari conventi della Provincia religiosa cappuccina, protocolli notarili e platee relative a Palo del Colle e digitalizzati dalla Biblioteca Comunale “Giuliani”, i 18 mss musicali del fondo Festa conservati dall’A.B.M.C. di Altamura. Le opere antiche appartenenti alle biblioteche comunali di Barletta (di cui 10 cinquecentine e 1 incunabolo), Terlizzi (24 cinquecentine), Gioia del Colle, Putignano (2 cinquecentine), Ruvo di Puglia, dei Cappuccini di Puglia (1 incunabolo), i 17 incunaboli dell’A.B.M.C. di Altamura, dimostrano la ricchezza del patrimonio delle biblioteche pugliesi. Le opere moderne di fine’800-inizio’900 invece sono prevalentemente di storia locale, come ad esempio quelle edite dalla Tipografia dei Comuni Meridionali (poi Cressati) a Noci, e le circa 500 allegazioni giuridiche della Biblioteca Provinciale di Bari.
Di notevole interesse per la storia locale sono l’opera Memorabilia minoritica Prouinciae S. Nicolai Ordinis minorum regularis obseruantiae. Per a.r.p. f. Bonauenturam a Fasano, volume stampato a Bari dai tipografi Zanetti e Valeri nel 1656, importante per lo studio del francescanesimo pugliese; e la terza edizione napoletana di Historia della vita miracoli, traslatione, e gloria dell’illustrissimo confessor di Christo S. Nicolo il Magno arciuescouo di Mira, patrono, e protettore della citta di Bari. Composta dal padre Antonio Beatillo da Bari, del 1645 sulla vita di San Nicola e la traslazione delle reliquie del Santo da Myra a Bari, testimonianza del profondo legame che unisce la Città di Bari al culto di San Nicola.

Accedi alla Collezione


 

FONTE: http://www.internetculturale.it/opencms/opencms/it/collezioni/collezione_0106.html

 

 

SPECIALE GUIDO MORSELLI n.16: Alessandro Gaudio , “Come questo sogno che sto vivendo” – «Eco Dei Monti» –

[RASSEGNA STAMPA SU GUIDO MORSELLI, a cura di Francesco Sasso]

Segnaliamo l’articolo Come questo sogno che sto vivendo di Alessandro Gaudio apparso su «Eco Dei Monti» il  15 Luglio 2014

_____________________________

di Alessandro Gaudio

.

Quella paura raziocinante cui faceva riferimento Volponi è un sentimento nel quale confluiscono le facoltà di critica e un riflessivo orrore; al collasso di nervi succede, come nel protagonista di Dissipatio H.G. di Guido Morselli, la capacità, o quanto meno lo sforzo, di andare al di là della deriva imposta dal senso comune: «la paura − si spiega nel romanzo scritto nel 1973, ma pubblicato postumo come quasi tutta l’opera dello scrittore varesino − diventa necessità e si connatura con l’individuo» l’edizione cui mi riferisco è del 1985; la citazione è a p. 19. Questa stessa paura presenta e conclude la narrazione che, come è noto, è la cronaca diretta, ma non si sa fino a che punto riscontrabile fuori dalla sfera della soggettività, dei fatti della coscienza del protagonista. Nella notte tra il 1° e il 2 giugno l’intera umanità è svanita dalla faccia della terra: l’unico lasciato fuori dall’inspiegabile evento è il narratore che, per quel che Morselli rivela, proprio nel momento in cui esso si è prodotto, ha tentato di togliersi la vita. Sembrerebbe, anzi, che i favolosi eventi abbiano avuto origine proprio dall’idea privata del suicidio, come d’altronde era in qualche modo già successo in Cancroregina e nella Macchina mondiale.

Continua a leggere l’articolo su Cultura | Cronache, Notizie – Eco Dei Monti – GLI ANELLI DI SATURNO. 45. Come questo sogno che sto vivendo.

_____________________________

[SPECIALE GUIDO MORSELLI n.15] [SPECIALE GUIDO MORSELLI n.17]

_____________________________

Autoanalfabeta University of Utopia: Ferdydurke – Dialoghi sul romanzo #02 , a cura di Massimo Rizzante

Autoanalfabeta University of Utopia – a cura di Lello Voce con Claudio Calia, Gabriele Frasca, Luigi Nacci, Gianmaria Nerli, Massimo Rizzante // in Redazione: Lucia Tundo (testi e ricerche web), Mattia Barbirato (video e montaggio)

 

FONTE DEL VIDEO: http://www.globalproject.info/it/produzioni/ferdydurke-dialoghi-sul-romanzo-02/15586

Chandra Livia Candiani, La bambina pugile su “Nazione Indiana”

di Giorgio Morale

“… A chi amo, a chi mi ama, ai monaci della foresta, agli indifferenti e agli spaventati dell’amore e dell’amicizia, ai vivi, ai morti, e ai mai nati, ai sopravvissuti, a tutti gli oggetti del lavoro umano, tavoli, sedie e letti, e pane e vino, e orti, e a tutti i cari, furiosi o delicati, animali,… agli alberi vecchi e giovani, solitari e socievoli, al fondo del mare, alle onde una a una, ai granelli di sabbia, alle nuvole, alle montagne, ai sassi, alle conchiglie, ai fiumi, alla terra terra,… alla notte, alla luce, all’universo che non finisce…”.

L’io e il corpo, le relazioni e il male, l’universo e gli oggetti: è un elenco delle principali questioni affrontate dal pensiero tra fine Novecento e primi anni Duemila. Su questi temi Chandra Livia Candiani esercita una sorta di “sospensione del giudizio”, frutto di una personale e organica assimilazione della filosofia dell’esistenza occidentale e del pensiero orientale, e mette fra parentesi il modo comune di pensare: attualmente non più la metafisica della tradizione occidentale ma il suo contraltare, il deserto della condizione postmoderna, ciò che rimane della decostruzione del mondo e del senso susseguente alla messa in crisi delle tradizionali certezze a opera di gran parte della cultura contemporanea. Così oltrepassa il pensiero della crisi e innesta un “andare alle cose stesse”.

Continua a leggere Chandra Livia Candiani, La bambina pugile su “Nazione Indiana”.

Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana

La base di dati Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana, pubblicata online il 26 aprile 2007, si propone di raccogliere il più vasto – e per quanto possibile esaustivo – archivio virtuale di documenti di tal genere. Essa è costituita principalmente dal materiale contenuto nei fondi archivistici donati all’Istituto Nazionale per il Movimento di Liberazione in Italia da Piero Malvezzi (tra il 1985 e il 1986) e da Mimmo Franzinelli (nel 2005), ma nel corso degli anni si è arricchita di numerosa altra documentazione, messa a disposizione da archivi di enti e associazioni e da privati (nella maggior parte dei casi famigliari delle vittime).

via Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana | Banca dati INSMLI.